Chiusura lunedì 03 Agosto 2020
10,09 €
Target Price: 10,28 €
Media del giudizio di 35 analisti

Informazioni su EOAN.DE

NomeE.ON SE
NazioneGermania
CurrencyEUR
SettoreUtilities
Capitalizzazione27.681

Tutti i dati seguenti sono stati aggiornati al 04-08-2020

Consensi e Target Price EOAN.DE

Consensi E.ON SE

GiudizioConsensi
StrongBuy10
Buy13
Hold7
Sell3
StrongSell2
Aggiornati al 21-07-2020

Target Price E.ON SE

Tra gli analisti che hanno dato i consensi, questo è il range di Target Price assegnato a E.ON SE

TP MedioTP MaggioreTP Minore
10,2813,007,30
Aggiornati al 21-07-2020

Analisi tecnica E.ON SE

SegnaleIndicatori
Buy7
Neutral9
Sell1
Segnale finalebuy

Livelli, Supporti e Resistenze EOAN.DE

Livelli storici
7,60
8,32
9,40
9,99
10,81
11,56

EPS E.ON SE

PeriodoRealizzatoPrevisto
31-03-20200,270,31
30-09-20180,070,03
30-06-20180,150,00
31-03-20180,34-0,57

Logo E.ON

E.ON è un’azienda tedesca che produce e fornisce energia elettrica e gas a livello mondiale, oltre a vendere al dettaglio energia elettrica, gas e calore.

L’azienda ha circa 43.000 dipendenti e opera in tre aree di attività principali:

  1. Customer Solutions, focalizzata sui clienti in Europa;
  2. Reti Energetiche;
  3. Energie Rinnovabili, composto da Eolico Onshore/Solar e Offshore Wind/Other

E.ON offre ai clienti una varietà di servizi energetici innovativi, tra cui la gestione flessibile della domanda, centrali elettriche virtuali e soluzioni di storage efficienti. Dispone di oltre 1 milione di km di reti energetiche in Europa e un terzo di tutta la capacità rinnovabile in Germania è collegata alle reti E.ON.

Entro il 2025, è previsto che l’80% della capacità installata di E.ON provenga da fonti rinnovabili.

Chi sono le persone chiave di E.ON?

Johannes Teyssen è amministratore delegato dal 2010 e membro del consiglio di amministrazione dal 2004, quindi ha anni di esperienza nella gestione dell’azienda. Infatti, ha iniziato la sua carriera professionale in E.ON nel 1989, quando è entrato a far parte della divisione di produzione di energia elettrica della precedente società VEBA. Teyssen è stato Presidente di Eurelectric, l’organizzazione ombrello europea del settore elettrico, dal 2013-15, e Vice Presidente del World Energy Council responsabile per l’Europa dal 2006-12.

Tra le altre figure chiave di E.ON vi sono:

  • Marc Spieker, Chief Financial Officer;
  • Leonhard Birnbaum, Chief Operating Officer – Networks & Renewables;
  • Karsten Wildberger, Chief Operating Officer – Commercial

Qual è la storia moderna di E.ON?

E.ON è stata fondata nel 2000 attraverso la fusione di VEBA e VIAG, due aziende energetiche tedesche.

Nel 2002 ha acquisito la Powergen del Regno Unito (che è stata ribattezzata E.ON UK) e l’anno successivo E.ON è entrata nel mercato del gas attraverso l’acquisizione di Ruhrgas. Nel 2006 E.ON ha fallito la sua offerta per Endesa, ma ha acquisito circa 10 miliardi di euro le attività che Enel è stata costretta a cedere a seguito di una decisione dell’Unione Europea in materia di concorrenza.

In Gran Bretagna E.ON è stata coinvolta in una controversia nel 2014, quando l’impresa di energia regolare Ofgem ha ordinato alla società di pagare a 330.000 dei suoi clienti un totale di 12 milioni di sterline di compensazione per le cattive pratiche di vendita in cui l’azienda si è impegnata tra il 2010 e il 2013. È stata la più grande sanzione di sempre per aver colpito un fornitore di energia del Regno Unito, e ha ricevuto molta attenzione da parte dei media in quel momento.

Quali sono gli ultimi sviluppi di E.ON?

Il grande problema che attualmente domina il settore energetico tedesco è la decisione del governo Merkel di abbandonare il nucleare dopo il disastro di Fukushima in Giappone nel 2011. L’attività nucleare ereditata da E.ON ha contribuito a circa un sesto del suo utile operativo nei primi nove mesi del 2017, ma questo scomparirà quando le sue restanti centrali nucleari tedesche cesseranno di funzionare. L’azienda punta quindi a compensare il previsto deficit di profitto nel settore nucleare facendo crescere le altre divisioni.

E.ON ha certamente la forza finanziaria per finanziare tale crescita, avendo raccolto oltre 8 miliardi di euro attraverso un aumento di capitale, un rimborso dell’imposta sul combustibile nucleare e la vendita della sua rimanente partecipazione in Uniper, che ha scorporato nel 2016.

Dove opera E.ON?

La sede centrale di E.ON si trova nella città di Essen, nella Germania occidentale, ma opera in oltre 30 paesi europei, tra cui Gran Bretagna, Francia, Italia, Ungheria, Romania e Repubblica Ceca. E.ON serve più di 30 milioni di clienti e ha oltre 40.000 dipendenti.

Dove viene commercializzata E.ON?

Le azioni E.ON sono negoziate alla Borsa di Francoforte. Il titolo è incluso nell’indice azionario DAX e nell’indice Global Titans 50.

Società in cui investire con azioni che sono poco considerate

Esistono alcune società, spesso a caratura globale, che per un motivo o per un altro non vengono in mente appena si pensa a un investimento in borsa. Eppure alcune di queste sono addirittura leader nei propri settori e hanno dei fondamentali ottimi; si tratta quindi di buone possibilità di investimento. Ne abbiamo già vista qualcuna nel precedente articolo nel quale…

Commenti disabilitati su Società in cui investire con azioni che sono poco considerate
Società in cui investire con azioni che sono poco considerate
Azioni di colossi spesso nascoste

Indice DAX30, come investire

Il Deutscher Aktienindex, o DAX, traccia il valore delle 30 maggiori società quotate alla Borsa di Francoforte (FSE) e questo è rappresentato in tempo reale dal prezzo DAX. Poiché le società quotate che compongono l'indice DAX 30 rappresentano circa il 75% del limite di mercato totale del FSE, il DAX è spesso visto come uno strumento di misura per l'economia…

Commenti disabilitati su Indice DAX30, come investire
Indice DAX30, come investire
DAX30, indice tedesco delle maggiori 30 società

Fine dei contenuti

Non ci sono più pagine da caricare