You are currently viewing Sbarcare a Wall Street con un’idea, il caso di Lucid Motors
Lucid Motors Air
Sbarcare a Wall Street con un’idea, il caso di Lucid Motors
  • Categoria dell'articolo:Trading

Non è la prima volta che succede, il precedente molto vicino è quello di Nikola, società che promette di vendere veicoli commerciali pesanti completamente elettrici, eppure noi non ci abitueremo mai all’idea che un’azienda possa sbarcare a Wall Street e avere capitalizzazione da capogiro sulla base di un’idea e/o di un progetto.

È quanto sta accadendo di nuovo, con Lucid Motors, azienda nata nel 2007 che sta per sbarcare a Wall Street sulla base di un’idea.

Idea, nemmeno troppo originale, è quella di produrre un’auto full electric sul modello di quelle create da Tesla.

I progetti sono due, cioè la Lucid Air, che costerà 70 mila dollari, e la Dream Edition da 169 mila dollari. Inoltre sono già programmate la Touring (87 mila dollari) e la Gran Touring (131 mila dollari) ma queste ultime due non vedranno un bullone prima del 2022.

Chi è Lucid Motors

Nata nel 2007 con il nome Atieva, produceva batterie e propulsori elettrici. Nel 2016 ufficializza l’intenzione di costruire veicoli elettrici e nel 2019 riceve un importante finanziamento dal Fondo di investimento pubblico dell’Arabia Saudita, il quale investe circa 1 miliardo di dollari.

Inizia così il progetto per costruire la prima vettura completamente elettrica, che dovrebbe vedere la luce nel 2021.

Potrebbe però prima arrivare la quotazione a Wall Street, una quotazione che, come abbiamo detto, si basa sull’idea più che sul venduto.

Secondo Bloomberg la valutazione potrebbe essere di circa 15 miliardi di dollari, il che fa pensare, poiché si tratta, di una valutazione di circa un terzo di Stellantis, con l’unica differenza che di auto ne sono state vendute zero a oggi.