Chiusura lunedì 10 Agosto 2020
77,32 €
Target Price: 92,35 €
Media del giudizio di 36 analisti

Informazioni su HEIA.AS

NomeHeineken NV
NazionePaesi Bassi
CurrencyEUR
SettoreBeverages
Capitalizzazione48.119

Tutti i dati seguenti sono stati aggiornati al 11-08-2020

Consensi e Target Price HEIA.AS

Consensi Heineken NV

GiudizioConsensi
StrongBuy8
Buy13
Hold14
Sell1
StrongSell0
Aggiornati al 21-07-2020

Target Price Heineken NV

Tra gli analisti che hanno dato i consensi, questo è il range di Target Price assegnato a Heineken NV

TP MedioTP MaggioreTP Minore
92,35106,0073,00
Aggiornati al 21-07-2020

Analisi tecnica Heineken NV

SegnaleIndicatori
Buy6
Neutral7
Sell4
Segnale finaleneutral

Livelli, Supporti e Resistenze HEIA.AS

Livelli storici
68,82
76,98
88,64
97,94
105,00

EPS Heineken NV

PeriodoRealizzatoPrevisto
31-12-20192,542,53
30-06-20191,842,21
31-12-20182,362,26
30-06-20181,891,99

Heineken logo

Heineken N.V. possiede e gestisce una delle più grandi e rispettate reti di birrerie del mondo, producendo le famose marche di birra Heineken e Amstel (rispettivamente al primo e al secondo posto in Europa), nonché la Murphy’s Irish Stout, tutte commercializzate a livello internazionale.

Il portafoglio di birra dell’azienda comprende anche un gran numero di marche nazionali e regionali, tra cui Tiger, la marca regionale numero uno in Asia. In Italia ha, tra gli altri, i brand Moretti, Dreher e Ichnusa.

Heineken è al secondo posto nel mercato mondiale della birra (segue solo Anheuser-Busch InBev), vende birra in 170 paesi e produce birra in oltre 110 birrerie di proprietà dell’azienda in più di 50 paesi. Gestita dalla famiglia Heineken per la maggior parte della sua esistenza, l’azienda si è costruita una solida reputazione all’inizio della sua storia per il mantenimento di standard elevati per la sua birra, standard a cui l’azienda continua ad aderire dopo oltre 135 anni. Inoltre, Heineken è anche il più grande esportatore di birra al mondo. L’azienda è presente in molti paesi al di fuori della sua base nei Paesi Bassi, anche se non ha impianti di produzione negli Stati Uniti, di gran lunga il più grande mercato di esportazione dell’azienda; la birra Heineken è la birra importata numero due negli Stati Uniti (dietro al Grupo Modelo, S.A. de C.V.’s Corona). In alcune parti d’Europa, Heineken N.V. è proprietaria di grossisti di bevande che, oltre a gestire la birra, forniscono anche bevande analcoliche e liquori a ristoranti e taverne; alcune di queste bevande analcoliche sono prodotte negli stabilimenti Heineken. Sebbene non sia più coinvolta nella gestione quotidiana, la famiglia Heineken mantiene l’influenza sulla società che ha fondato attraverso la proprietà al 50% della Heineken Holding N.V., che detiene una partecipazione del 50% in Heineken N.V.

La storia di Heineken inizia più di 140 anni fa, nel 1864, quando Gerard Adriaan Heineken acquistò una piccola fabbrica di birra nel cuore di Amsterdam. Da allora, quattro generazioni della famiglia Heineken hanno ampliato il marchio Heineken e l’azienda in tutta Europa e nel resto del mondo.

Con oltre 55 mila dipendenti e 170 marchi, il portafoglio viene continuamente rafforzato attraverso innovazioni nella produzione, nel marketing e nel packaging.

Heineken applica la tipica struttura ad area globale alla propria strategia organizzativa. La struttura ad area globale è un accordo organizzativo in cui la responsabilità operativa primaria è delegata ai manager di area, ognuno dei quali è responsabile di una specifica area geografica.

Il posizionamento premium del marchio Heineken è fondamentale per la strategia di crescita. Il mantenimento di questo posizionamento richiede una combinazione di un processo di produzione della birra di altissima qualità e di un marketing creativo e convincente.

Man mano che il marchio estende la sua quota di mercato globale e il suo posizionamento diventa più coerente, il suo marketing sta diventando sempre più internazionale. Tuttavia, all’interno del marketing mix, ci sarà sempre l’esigenza di campagne e supporto a livello locale.

Un punto di forza fondamentale per Heineken è il fatto che il prodotto viene prodotto esattamente nello stesso modo, indipendentemente da quale delle 115 o più birrerie in cui è stato prodotto. La ricetta è rimasta la stessa per quasi 150 anni, e l’attraente packaging e la stella rossa di Heineken sono riconoscibili quasi ovunque nel mondo. L’intera immagine del marchio Heineken è incentrata sul fatto che si tratta di una birra di qualità superiore con un gusto eccezionale. Heineken ha anche vinto molti premi per la sua birra, il che rafforza la loro affermazione che Heineken è un prodotto di altissima qualità. Un potenziale punto debole è che Heineken manca di una base produttiva in molti mercati, il che porta inevitabilmente a costi più elevati associati all’immissione del prodotto sul mercato in queste aree. Tuttavia, il rovescio della medaglia è la percezione che il consumatore ha della “premiumness”, spesso associata a una birra importata rispetto a quella prodotta in patria. Un altro importante punto di forza per Heineken sta nella loro innovazione, come è evidente dai vari formati e dalle creatività sulle bottiglie che periodicamente vengono rilasciate.

Poiché la birra Heineken è riconosciuta in tutto il mondo e il ciclo di vita del prodotto è piuttosto breve, non c’è bisogno di fare grandi modifiche alla birra stessa. Nel frattempo, la sua confezione cambia più volte nel giro di un anno, il che la rende “fresca” per i consumatori e anche un modo efficiente per promuovere i loro prodotti.

Euronext 100, indice (quasi) paneuropeo

Euronext è la più grande borsa valori d'Europa e la sesta al mondo. È stata creata originariamente dalle fusioni delle borse di Amsterdam, Parigi e Bruxelles. Nel corso degli anni si è fusa con diverse altre borse, in particolare con la Borsa di New York, prima di essere acquisita dalla Borsa Intercontinentale. Nel 2014, Euronext è stata scorporata per tornare…

Commenti disabilitati su Euronext 100, indice (quasi) paneuropeo

Società in cui investire con azioni che sono poco considerate

Esistono alcune società, spesso a caratura globale, che per un motivo o per un altro non vengono in mente appena si pensa a un investimento in borsa. Eppure alcune di queste sono addirittura leader nei propri settori e hanno dei fondamentali ottimi; si tratta quindi di buone possibilità di investimento. Ne abbiamo già vista qualcuna nel precedente articolo nel quale…

Commenti disabilitati su Società in cui investire con azioni che sono poco considerate
Società in cui investire con azioni che sono poco considerate
Azioni di colossi spesso nascoste

Azioni legate ai beni di consumo, cosa sapere per investire

Le aziende del segmento dei beni di prima necessità sono tra i marchi più riconoscibili sul mercato azionario. Le loro attività sono relativamente facili da capire e la maggior parte degli investitori sono probabilmente clienti abituali di molte delle aziende dietro le azioni. Questi fattori rendono il settore un luogo attraente per prendere in considerazione l'acquisto di azioni individuali. Tuttavia,…

Commenti disabilitati su Azioni legate ai beni di consumo, cosa sapere per investire
Azioni legate ai beni di consumo, cosa sapere per investire
Supermarket

Fine dei contenuti

Non ci sono più pagine da caricare