Chiusura mercoledì 20 Gennaio 2021
0,52 €
Target Price: 1,57 €
Media del giudizio di 9 analisti

Informazioni su RCS.MI

NomeRizzoli Corriere della Sera Mediagroup SpA
NazioneItalia
CurrencyEUR
Data IPO10-03-1997
Settore
Capitalizzazione276

Tutti i dati seguenti sono stati aggiornati al 21-01-2021

Consensi e Target Price RCS.MI

Consensi Rizzoli Corriere della Sera Mediagroup SpA

GiudizioConsensi
StrongBuy0
Buy1
Hold3
Sell3
StrongSell2
Aggiornati al 21-01-2021

Target Price Rizzoli Corriere della Sera Mediagroup SpA

Tra gli analisti che hanno dato i consensi, questo è il range di Target Price assegnato a Rizzoli Corriere della Sera Mediagroup SpA

TP MedioTP MaggioreTP Minore
1,571,651,50
Aggiornati al 21-01-2021

Analisi tecnica Rizzoli Corriere della Sera Mediagroup SpA

SegnaleIndicatori
Buy2
Neutral6
Sell9
Segnale finalesell

Livelli, Supporti e Resistenze RCS.MI

Livelli storici
0,45
0,50
0,56
0,62
0,66
0,75

EPS Rizzoli Corriere della Sera Mediagroup SpA

PeriodoRealizzatoPrevisto
31-12-20190,050,00
30-09-20190,010,00
30-06-20190,060,00
31-03-20190,010,00

RCS MediaGroup

RCS MediaGroup S.p.A., (già Rizzoli-Corriere della Sera) con sede a Milano e quotata alla Borsa Italiana, è un gruppo editoriale internazionale multimediale che opera nel settore della stampa quotidiana, periodica e libraria, della radio, dei nuovi media e della TV digitale e satellitare. È inoltre uno dei principali operatori nel mercato della vendita e della distribuzione della pubblicità.

Storia di RCS

Fondata nel 1927 dall’imprenditore Angelo Rizzoli con il nome di A. Rizzoli & C., ha iniziato nel settore della stampa acquistando quattro riviste nazionali, per poi entrare nel settore editoriale. Ristrutturata e rilevata più volte, in particolare negli anni Ottanta, quando due dei suoi dirigenti sono stati coinvolti nel crollo del Banco Ambrosiano e nell’illegale P2. Dopo la morte di Roberto Calvi, avvenuta nel 1982, il gruppo ha chiesto la tutela del fallimento ed è stato fortemente ridimensionato.

Nel 2016 Cairo Communication ha acquisito la quota di controllo di RCS MediaGroup. Nello stesso anno l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha approvato la cessione di RCS Libri (alias Rizzoli Libri) da RCS MediaGroup ad Arnoldo Mondadori Editore.

Cosa fa RCS?

I settori di RCS MediaGroup comprendono giornali, riviste e libri, trasmissioni radiofoniche, internet e TV digitale e satellitare; ha inoltre una divisione che si occupa della vendita di pubblicità e dei mercati di distribuzione in tutte le divisioni dei media. In Italia, il gruppo gestisce grandi quotidiani come il Corriere della Sera, piuttosto che La Gazzetta dello Sport, pubblica riviste popolari, tra cui Il Mondo, e un’ampia gamma di pubblicazioni scolastiche, universitarie e commerciali.

In Spagna, attraverso l’Unedisa pubblica il principale quotidiano El Mundo. Ha anche una rappresentanza in Portogallo, negli Stati Uniti e in Cina. Già distribuendo la versione italiana, nel marzo 2008, RCS ha raggiunto un accordo con Global Media Publishing per il lancio di una versione russa della sua rivista Sport Week e lo sviluppo di un sito web in lingua russa sportweek.ru, che è integrato con servizi di telefonia mobile.

La divisione investimenti finanziari detiene partecipazioni nel capitale di importanti società italiane, tra cui Banca Intesa, la società internet Dada e Pirelli (che detiene una cross-holding complementare).

Attualmente l’azienda impiega circa 5 mila dipendenti.

Proprietà

Nel 2016 Urbano Cairo, attraverso la Cairo Communication, ha completato con successo un’acquisizione ostile di RCS MediaGroup. Tuttavia, Mediobanca, Unipol, Pirelli, Diego Della Valle e un fondo di private equity International Acquisitions Holding hanno formato un nuovo patto parasociale che si è opposto a Cairo; la loro offerta al pubblico è andata perduta a causa dell’offerta di Cairo.

All’inizio dello stesso anno, Fiat Chrysler Automobiles (FCA),  ha distribuito le azioni di RCS che la società possedeva (16,7% del capitale sociale) agli azionisti di FCA, facendo decidere liberamente agli azionisti di FCA di vendere le azioni di RCS a entrambe le fazioni o di mantenere le azioni come propri investimenti; Exor, l’azionista di maggioranza di FCA, ha venduto immediatamente la partecipazione di RCS.

Principali azionisti di RCS MediaGroup

A maggio del 2020 l’azionariato è il seguente:

  • Cairo Communication e U.T. Communications (Urbano Cairo) 59,831%
  • Mediobanca 9,930%
  • Diego Della Valle & C. S.r.l. e DI. VI. Finanziaria di Diego Della Valle & C. S.r.l. (Diego Della Valle) 7,624%.
  • Unipol Gruppo 4,89%.
  • China National Chemical Corporation (proprietaria di Pirelli)  4,732%

Migliori e peggiori azioni del 2020

Il 2020 è stato certamente un anno molto particolare; il Covid, la trattativa infinita per la Brexit, la corsa al vaccino, con tutta l'attesa e quindi le approvazioni e la vendita, le mascherine, l'accordo tra FCA e Peugeot che segna la nascita di Stellantis, il caso Wirecard, l'infinita telenovela tra Atlantia e il Governo per la revoca delle concessioni autostradali, l'OPA lanciata da Intesa su UBI, oppure l'ingresso di Generali in Cattolica e l'IPO di…

Commenti disabilitati su Migliori e peggiori azioni del 2020
Migliori e peggiori azioni del 2020
Azioni migliori e peggiori del 2020

Azioni di media capitalizzazione a Piazza Affari (100 – 999 mln)

Continuiamo con gli articoli che mettono in evidenza dei titoli azionari poco conosciuti o di cui si parla veramente poco. Dopo aver visto le aziende veramente piccole in termini di capitalizzazione e quelle che superano i 20 milioni ma sono sotto ai 100, in questo articolo vogliamo vedere quelle aziende che superano i 100 milioni di market Cap ma che stanno sotto al miliardo. Si tratta di nomi molto spesso conosciuti, quindi iniziamo ad abbandonare…

Commenti disabilitati su Azioni di media capitalizzazione a Piazza Affari (100 – 999 mln)
Azioni di media capitalizzazione a Piazza Affari (100 – 999 mln)
Aziende di medio peso a Piazza Affari

FTSE Italia Mid Cap, l’indice delle medie imprese di Piazza Affari

Abbiamo già chiarito come le blue chip, cioè i titoli a maggior capitalizzazione e maggiore stabilità, siano listati sul FTSE MIB, l'indice principale di Piazza Affari, ma quest'ultimo contiene massimo 40 società. Dove si trovano le altre? La risposta è sul FTSE Italia Mid Cap che contiene tutte le società a media capitalizzazione che non hanno abbastanza "grandezza" per entrare nell'indice principale. E se è vero che le società del FTSE MIB hanno respiro internazionale…

Commenti disabilitati su FTSE Italia Mid Cap, l’indice delle medie imprese di Piazza Affari
FTSE Italia Mid Cap, l’indice delle medie imprese di Piazza Affari
FTSE Mid Cap a Piazza Affari

Il Dividend Day 2020 sta arrivando

Ogni anno, nel mese di maggio, c'è un giorno ricco di stacchi di divendo. Tipicamente è il terzo lunedì di maggio e anche quest'anno non fa differenza, benché il bottino sia magro. Sì, poiché in questa data tipicamente si registrano gli stacchi da parte delle aziende industriali, dei finanziari (banche e assicurazioni) e dei servizi, ma quest'anno, con la crisi da Covid-19, tante aziende hanno deciso di posticipare o annullare il dividendo, tenendo quanto più…

Commenti disabilitati su Il Dividend Day 2020 sta arrivando

Pare tu sia arrivato in fondo...

Non ci sono più pagine da caricare