FTSE Italia Mid Cap, l’indice delle medie imprese di Piazza Affari
FTSE Mid Cap a Piazza Affari
FTSE Italia Mid Cap, l’indice delle medie imprese di Piazza Affari
  • Post category:Guide

Abbiamo già chiarito come le blue chip, cioè i titoli a maggior capitalizzazione e maggiore stabilità, siano listati sul FTSE MIB, l’indice principale di Piazza Affari, ma quest’ultimo contiene massimo 40 società. Dove si trovano le altre?

La risposta è sul FTSE Italia Mid Cap che contiene tutte le società a media capitalizzazione che non hanno abbastanza “grandezza” per entrare nell’indice principale.

E se è vero che le società del FTSE MIB hanno respiro internazionale e sono dei colossi, è anche vero che nel FTSE Italia Mid Cap ci sono una serie di aziende che potrebbero tranquillamente stare nell’indice principale, oltre al fatto che il vero tessuto italiano, fatto di Piccole e Medie Imprese, è maggiormente rappresentato dall’indice secondario.

Cosa è il FTSE Italia Mid Cap

Andiamo con ordine e rispondiamo a un po’ di domande.

Il FTSE Italia Mid Cap è l’indice delle aziende a media capitalizzazione, raccoglie 60 società e ogni trimestre viene rivisto insieme al FTSE MIB per decidere ingressi e uscite.

Creato il 31 dicembre 1994, con il nome originale di Midex e con una quota di partenza di 10.000 punti. A distanza di 25 anni gira intorno ai 34 mila punti.

Nel 2007, a seguito dell’acquisizione di Borsa SpA da parte del London Stock Exchange, il nome è cambiato da Midex a FTSE Italia Mid Cap.

Società quotate sul FTSE Italia Mid Cap

Questa è una lista di società quotate al Mid Cap come da decisioni ultime del giugno 2020.

AziendaSettoreCapitalizzazione
(milioni di €)
UnipolSaiFinanziari6.120
AceaEnergetici3.890
De LonghiCiclici/Industria3.490
IrenEnergetici3.020
ERGEnergetici2.880
BremboCiclici/Auto2.800
ReplyTech2.710
ASTMTrasporti2.700
IMAMateriali di base2.380
ENAVTrasporti2.250
Salvatore FerragamoCiclici/Moda2.150
Brunello CucinelliCiclici/Moda1.940
MediasetServizi/Media1.870
Banca MPSFinanziari1.670
Falck RenewablesUtility1.610
TechnogymCiclici/Fitness1.590
Rai WayServizi/Media1.580
Carel IndustriesTech1.520
Anima HoldingFinanziari1.500
Credito EmilianoFinanziari1.470
AutogrillServizi/Food1.320
WeBuildBeni strumentali1.310
JuventusServizi1.300
BPER BancaFinanziari1.280
Cerved GroupTech1.230
ItalMobiliareMateriali di base1.150
Zignago VetroMateriali di base1.100
FincantieriTrasporti1.100
Tamburi Investment PartnersFinanziari1.030
Cementir Holding NVBeni strumentali1.000
SOLMateriali di base984
AscopiaveUtility924
MarrServizi903
Tod’sCiclici/Moda856
SesaTech834
PiaggioCiclici/Moto822
Banca FarmafactoringFinanziari819
Danieli & CCiclici790
SarasEnergetici734
MutuiOnLineFinanziari720
Banca Popolare di SondrioFinanziari720
DatalogicTech685
Cattolica AssicurazioniFinanziari665
doValueFinziari578
Maire TecnimontBeni strumentali557
TinextaTech554
SanlorenzoCiclici528
Illimity BankFinanziari489
Banca IfisFinanziari489
El.En.Salute458
Guala ClosuresMateriali di base401
Dea CapitalFinanziari401
IGD SiiqServizi394
Garofalo H CareSalute389
Credito ValtellineseFinanziari374
FilaNon ciclici372
RCSServizi/Media332
Aeroporto Gugl. MarconiTrasporti329
Mondadori EditoreServizi/Media276
OVSCiclici/Moda255
Componenti del FTSE Italia Mid Cap al 17/06/2020

Come è semplice notare, si va da semicolossi, come per esempio UnipolSai, Piaggio, Mediaset o De Longhi a semplici aziende quasi a conduzione familiare.

Nonostante le capitalizzazioni, che in alcuni casi sembrano davvero severe, le aziende in questo indice sono tutte imprese con respiro internazionale e con buoni valori di base.