Informazioni su VZ

NomeVerizon Communications Inc
NazioneStati Uniti
CurrencyUSD
Data IPO15-02-1984
SettoreTelecommunication
Capitalizzazione226.721

Tutti i dati seguenti sono stati aggiornati al 09-07-2020

Consensi e Target Price VZ

News Sentiment

 ToroOrso
News Sentiment100,00%
Settore:64,85%
0,00%
Settore:35,15%
Art. ultima settim.18
Media news settimanali41.25
Ultimo periodoPoco chiacchierata
News Score Verizon Communications Inc65,46%
News Score del settore52,22%

Consensi Verizon Communications Inc

GiudizioConsensi
StrongBuy5
Buy10
Hold25
Sell0
StrongSell0
Aggiornati al 07-07-2020

Target Price Verizon Communications Inc

Tra gli analisti che hanno dato i consensi, questo è il range di Target Price assegnato a Verizon Communications Inc

TP MedioTP MaggioreTP Minore
60,3670,0049,00
Aggiornati al 07-07-2020

Analisi tecnica Verizon Communications Inc

SegnaleIndicatori
Buy4
Neutral8
Sell5
Segnale finaleneutral

Livelli, Supporti e Resistenze VZ

Livelli storici
48,84
52,85
56,83
59,58
62,22

EPS Verizon Communications Inc

PeriodoRealizzatoPrevisto
31-03-20201,261,26
31-12-20191,131,17
30-09-20191,251,28
30-06-20191,231,24

Verizon

Verizon Communications è una delle aziende leader nel settore delle tecnologie di comunicazione che fornisce prodotti e servizi digitali innovativi ai clienti di tutto il mondo. L’azienda trasforma il modo in cui le persone, le aziende e le cose si collegano tra loro.

Qual è la storia di Verizon Communications?

Verizon risale al 1877 e alla fondazione della Bell Telephone Company. Nel 1885, la società è stata costituita con il nome di American Telephone and Telegraph Company (AT&T). Un nome sotto il quale è rimasta fino al 1983, quando è stata suddivisa in 7 società regionali più piccole.

Di conseguenza, la Bell Atlantic, la società che si sarebbe poi fusa con la General Telephone and Electronics Company (GTE), fu incorporata e nel 2000 creò la Verizon Communications.

Da allora l’azienda si è sviluppata intraprendendo una serie di fusioni, acquisizioni, cessioni e partnership, tra cui grandi nomi come Yahoo!, XO Communications, Fleetmatics, AOL, Intel media assets, tra gli altri.

Cosa fa Verizon Communications?

“Verizon trasforma il modo in cui le persone, le aziende e le cose si collegano tra loro”.

L’azienda lo fa attraverso 6 settori chiave.

La sezione Wireless Network si concentra sul roll out delle tecnologie 4G, 5G e dati wireless. Nel 2015 l’azienda ha investito 11 milioni di dollari in questo settore.

Broadband & Fiber si concentra sulla fornitura di servizi a banda larga in fibra ottica al 100% ai propri clienti.

Media & Technology (alias contenuti e pubblicità) cerca di costruire i marchi che la gente ama. Formando Oath, una divisione nata a seguito delle fusioni AOL, Yahoo! e Verizon, la sezione ospita più di 50 marchi di media e tecnologia che si rivolgono a oltre 1 miliardo di persone in tutto il mondo.

La divisione Internet of Things si occupa di “connettere tutto per un domani migliore”, questa sezione lavora per portare soluzioni connesse a tutti i settori della vita.

Managed Security pone l’accento sulla sicurezza digitale e sulla protezione dagli attacchi informatici. Vantando oltre 20 anni di esperienza, questo dipartimento lavora per rafforzare le difese contro la criminalità informatica.

Il programma di innovazione lavora con le imprese e gli imprenditori per portare sul mercato le loro “soluzioni connesse non tradizionali”. Con una rete di oltre 400 membri, l’azienda si concentra sull’integrazione della tecnologia wireless.

Chi sono i principali concorrenti di Verizon?

Essendo uno dei più grandi nomi nel settore delle comunicazioni tecnologiche, Verizon ha alcuni concorrenti agguerriti. AT&T Inc. è uno dei nomi più importanti nella lista con China Mobile Ltd e la società Nippon Telegraph & Telephone che segue non molto indietro.

Come si presenta l’attività di Verizon in termini di numeri?

Con un fatturato annuo totale di 126 miliardi di dollari nel 2016, con 9,3 miliardi di dollari di dividendi pagati nello stesso anno, Verizon si posizionava al 14° posto nella classifica di Fortune.

Per l’esercizio fiscale chiuso al 31 dicembre 2019, le entrate di Verizon Communications Inc. sono aumentate dell’1% a 131,87 miliardi di dollari. L’utile netto è aumentato del 24% a 19,27 miliardi di dollari. Le entrate riflettono l’aumento del segmento Consumer dell’1% a 91,06 miliardi di dollari. L’utile netto ha beneficiato di un aumento del 3% del reddito del segmento Consumer a 28,96 mld di dollari. Il dividendo per azione è aumentato da $2,37 a $2,42. L’EPS, escluse le voci straordinarie, è aumentato da $3,76 a $4,66.

La sede centrale e il Consiglio di Amministrazione di Verizon si trovano a New York City, con direzione esecutiva e funzioni aziendali con sede a Basking Ridge, New Jersey. In totale, Verizon è presente in 150 sedi in tutto il mondo, con un focus primario sugli USA, l’azienda impiega 160 mila persone in tutte le sue sedi.

Trading Verizon

Verizon è quotata sotto il ticker VZ della Borsa di New York (NYSE), è una componente del DJIA, dell’S&P 100 e dell’S&P 500.

Dow Jones Global Titans 50 Index

Il Dow Jones Global Titans 50 Index è un indice composto da 50 delle più grandi multinazionali del mondo. S&P Global possiede questo indice così come gli altri indici Dow Jones. S&P seleziona le società per questo indice calcolando criteri specifici come la capitalizzazione di mercato e la fluttuazione libera di ciascuna società, le vendite e i ricavi e i…

Commenti disabilitati su Dow Jones Global Titans 50 Index

Le migliori 100 aziende occidentali dalla classifica Global 500

Spesso ci si riferisce alle varie classifiche mondiali guardando alle aziende che hanno più profitti, che hanno più ricavi oppure semplicemente che hanno una maggiore capitalizzazione. La questione di base, però, è che la maggior parte degli investitori non va OTC e quindi le azioni che riescono ad acquistare arrivano dai seguenti mercati: USAGran BretagnaGermaniaFranciaItaliaSpagnaSvizzeraOlandaPortogallo Si tratta di pochi mercati…

Commenti disabilitati su Le migliori 100 aziende occidentali dalla classifica Global 500
Le migliori 100 aziende occidentali dalla classifica Global 500
Le 100 azioni migliori sui mercati occidentali

Boicottaggio Facebook per la campagna Stop Hate For Profits

Quando un'azienda come Unilever, che è una potenza mondiale con decine di brand di largo consumo, o un brand storico come Coca Cola decidono di boicottare i social, vuol dire che un'evoluzione sociologica sta avendo atto. Con un comunicato di venerdì 26 luglio, l'azienda anglo olandese Unilever ha deciso di non investire più in pubblicità sulle pagine dei social network…

Commenti disabilitati su Boicottaggio Facebook per la campagna Stop Hate For Profits
Boicottaggio Facebook per la campagna Stop Hate For Profits
Facebook e Twitter colpiti dalla campagna Stop Hate For Profits

Cosa è il S&P 100 e quali titoli contiene

L'indice S&P 100 è un indice del mercato azionario degli Stati Uniti gestito da Standard & Poor's. Le opzioni dell'indice S&P 100 sono negoziate con il simbolo del ticker "OEX". A causa della popolarità di queste opzioni, gli investitori spesso si riferiscono all'indice con il simbolo del ticker. L'S&P 100, un sottoinsieme dell'S&P 500, comprende 101 (perché una delle società…

Commenti disabilitati su Cosa è il S&P 100 e quali titoli contiene
Cosa è il S&P 100 e quali titoli contiene
Trading

Dow Jones, indice americano più antico

Il Dow Jones Industrial Average, spesso indicato come "il Dow Jones", è un indice ponderato in base al prezzo che tiene traccia del valore di 30 società di proprietà pubblica quotate al NASDAQ e alla Borsa di New York (NYSE). L'indice Dow Jones è diventato una sorta di microcosmo per i mercati finanziari globali, poiché è cresciuto fino a diventare…

Commenti disabilitati su Dow Jones, indice americano più antico
Dow Jones, indice americano più antico
Dow Jones

S&P 500 cosa è l’indice americano e come funziona

L'S&P 500, noto anche come Standard & Poor's 500, è un indice del mercato azionario che traccia l'andamento dei prezzi dei titoli delle prime 500 società statunitensi. Poiché le attività dell'indice comprendono un totale approssimativo di 2,2 trilioni di dollari, l'indice S&P 500, insieme al Dow Jones Industrial Average (DJIA), è spesso utilizzato come indicatore della performance e della forza…

Commenti disabilitati su S&P 500 cosa è l’indice americano e come funziona
S&P 500 cosa è l’indice americano e come funziona
S&P 500

Fine dei contenuti

Non ci sono più pagine da caricare