Investire nel 5G, quali azioni scegliere
Investimenti nel 5G
Investire nel 5G, quali azioni scegliere
  • Post category:Guide

La prossima generazione di telefonia mobile, in particolar modo quando parliamo di scambio di pacchetti Internet, è certamente il 5G. Si tratta della quinta generazione di tecnologia di rete wireless, che ha latenze inferiori al suo predecessore e velocità che arrivano, nei picchi, a 100 volte più del 4G.

Una tecnologia del genere, è inutile nasconderselo, potrebbe addirittura arrivare a minare lo strapotere delle fibre nelle case domestiche. Ovviamente questo è ben conosciuto dagli operatori che, tipicamente, hanno connessioni sia fisse che mobile e non alzano il numero di GB disponibili solo per evitare, appunto, la cannibalizzazione.

In Italia già dal 2020 sono attive delle reti 5G, in particolar modo sono le due aziende più grandi, Vodafone e TIM, che stanno allargando le proprie antenne. Negli Stati Uniti invece è stata T-Mobile ad anticipare la concorrenza, ciò grazie soprattutto al fattore di scala e al risparmio avuto con il merge tra questa e Sprint Corporation; in ogni nazione, comunque, c’è almeno un operatore che è stato pioniere.

I migliori titoli del 5G

I fornitori di reti mobili come T-Mobile, Vodafone, TIM, Orange e Verizon, sono ottimi veicoli per iniziare a investire sul 5G, ma gli investitori dovrebbero guardare al mercato della filiera, in particolar modo a quello delle torri e attrezzature per realizzare ottimi gain.

Nel 5G lavorano infatti molte aziende che sostanzialmente possono essere suddivise in:

Un piccolo investitore potrebbe avere qualche difficoltà a costruire un portafoglio con almeno un paio di aziende in ognuna di questi punti, per questo motivo sono nate come funghi decine di ETF che nei componenti hanno proprio le aziende della filiera del 5G.

Produttori di chip 5G (produttori di semiconduttori)

Non esiste tecnologia, al giorno d’oggi, che non abbia alla base i chip, quindi anche la tecnologia del 5G fa largo uso di semiconduttori.

Tra queste aziende troviamo, giusto come esempio, Qualcomm, Skyworks Solutions, Intel, Advanced Micro Devices, NVIDIA oltre a una serie di produttori asiatici.

Non a caso tra i produttori mettiamo NVIDIA, poiché il 5G potrebbe iniziare a fare largo uso di GPU, potenza di calcolo delle schede video. Inoltre proprio i videogiocatori, vista la latenza bassa della rete, potrebbero fare grande uso di 5G con impatti positivi per il produttore di schede video, nel suo mercato di riferimento.

Azioni legate alle infrastrutture del 5G

Oltre ai chip, anche i produttori di attrezzatura per networking avranno un grande vantaggio, ovviamente per arrivare agli utenti finali le connettività 5G dovranno passare attraverso infrastrutture di rete.

Tra le infrastrutture di rete troviamo certamente gestori di Torri WiFi, come per esempio la spagnola Cellnex, ma anche produttori di dispositivi per networking, come Cisco ed Ericsson, piuttosto che connettività in fibra ottica, poiché il 5G collega solo l’ultimo miglio, cioè dal nostro device fino all’antenna, però le antenne tra di loro sono connesse attraverso reti in fibra e qui potrebbe entrare in gioco un’azienda italiana, come Prysmian, uno dei leader mondiali in questo settore.

Un’ulteriore azienda interessante per quanto riguarda la connettività è l’americana Corning, produttore di vetro e ceramica per ambiti industriali in origine e che si sta convertendo sempre più alle reti. Riprova ne è la collaborazione con Qualcomm per fornire attrezzatura di rete all’interno di edifici e torri.

Tra le infrastrutture poi non possiamo dimenticare il mondo del cloud, poiché connettività sempre più veloce e mobile, insieme a device e smartphone che registrano a risoluzioni sempre maggiori, portano a backup e streaming di video e immagini sempre più pesanti e sempre più complesse da gestire. In questo caso un grande vantaggio soprattutto per i big della tecnologia, come per esempio Amazon (con AWS), Google (Google Cloud), Microsoft (Azure) e Apple (iCloud), ma anche per piccoli come per esempio DropBox piuttosto che la semisconosciuta Arista Networks, la quale gestisce data center.

Azioni immobiliari (principalmente torri)

Abbiamo già parlato della spagnola Cellnex che è leader indiscusso di questo segmento, quello che non abbiamo detto è che, spesso, le torri WiFi vengono installate in immobili locati con contratti per lunghe durate.

In questo segmento spiccano principalmente le aziende di gestione torri al di là dell’oceano, come per esempio American Tower, Crown Castle e Digital Realty Trust, i quali sono a tutti gli effetti dei Real Estate Investiments Trust (REITs).

Chi gestisce immobili industriali adatti allo scopo avrà solo da guadagnarci dall’installazione di nuovi siti per le antenne 5G.

Tutte le azioni di aziende che hanno interessi nel 5G

Ed eccola una lista che vuole cercare di essere più esaustiva possibile, con la lista di tutte quelle azioni legate ad aziende che hanno grandi interessi grazie al 5G.

AzioniSettore
Akamai
NASDAQ: AKAM
CDN
Alphabet Inc (Google Cloud)
NASDAQ: GOOGL
Cloud
Altice Europe
AMS: ATC
ISP
Amazon (AWS)
NASDAQ: AMZN
Cloud
American Tower Corp
NYSE: AMT
Torri
Apple (iCloud)
NASDAQ: AAPL
Cloud
AT&T Inc.
NYSE: T
ISP
BCE Inc
TSE: BCE
ISP
Broadcom
NASDAQ: AVGO
Chipset
BT Group PLC
LON: BT.A
ISP
Cable One
NYSE: CABO
Cavi e Fibra
CenturyLink
NYSE: LUMN
ISP
Cellnex Telecom
BME: CLNX
Torri
Cisco Systems
NASDAQ: CSCO
Networking
CloudFlare
NYSE: NET
CDN
Corning Incorporated
NYSE: GLW
Cavi e Fibra
Crown Castle International Corp
NYSE: CCI
Torri
Deutsche Telekom
ETR: DTE
ISP
Digital Realty Trust
NYSE: DLR
Torri
Dropbox Inc
NASDAQ: DBX
Cloud
Ericsson Telefonaktiebolaget LM
STO: ERIC-B
Networking
FoxConn
TPE: 2354
Chipset
IBM (IBM Cloud)
NYSE: IBM
Cloud
Iliad
EPA: ILD
ISP
Intel
NASDAQ: INTC
Chipset
Inwit
BIT: INW
Torri
Lumen Technologies
NYSE: LUMN
Torri
MediaTek
TPE: 2454
Chipset
Micron Technology
NASDAQ: MU
Chipset
Microsoft (Azure Platform)
NASDAQ: MSFT
Cloud
Motorola Solutions
NYSE: MSI
Networking
Nexans
EPA: NEX
Cavi e Fibra
NKT
CPH: NKT
Cavi e Fibra
Nokia
HEL: NOKIA
Networking
NVIDIA (ARM)
NASDAQ: NVDA
Chipset
Orange
EPA: ORA
ISP
Prysmian
BIT: PRY
Cavi e Fibra
Qorvo
NASDAQ: QRVO
Networking
Qualcomm
NASDAQ: QCOM
Chipset
Skyworks Solutions
NASDAQ: SWKS
Networking
STMicroelectronics
BIT: STM
Chipset
T-Mobile US
NASDAQ: TMUS
ISP
Telecom Italia SpA
BIT: TIT
ISP
Telefónica
BME: TEF
ISP
Telephone and Data Systems, Inc.
NYSE: TDS
Torri
TSMC
TPE: 2330
Chipset
Verizon Communications
NYSE: VZ
ISP
Vodafone
LON: VOD
ISP

Investire nel 5G per il lungo termine

Quello del 5G è un mercato agli inizi, ma nonostante ciò, poiché gli attori sono tutti player già presenti nel 4G, questo mercato non soffre certamente dei problemi dati da industrie immature.

Non vi è dubbio che il 5G è il futuro della connettività mondiale, come lo è stato il 4G fino a oggi. Investire nelle aziende migliori su questo mercato porterà solo vantaggi sul lungo periodo.