7 modi per salvarsi da una recessione
Risparmiare per momenti di crisi
7 modi per salvarsi da una recessione
  • Post category:Guide

Vi preoccupate di come una potenziale recessione o un rallentamento dell’economia possa influire su voi e sulle vostre finanze? Avete paura che il Covid creerà una recessione di difficile lettura?

Uno studio di pochi giorni fa dice che il 56% degli italiani ha paura di essere licenziato a causa della crisi che si sta scaturendo in seguito al lockdown.

Supponendo che abbiate un po’ di tempo per prepararvi, potete mettere a tacere le vostre paure perché ci sono molte abitudini quotidiane che la persona media può mettere in atto per proteggersi in anticipo dalla puntura di una recessione, o addirittura far sì che i suoi effetti non si facciano sentire affatto. Quando la recessione colpisce, questi strumenti possono aiutarvi a superarla finanziariamente.

Avere un fondo di emergenza

Se avete molti contanti in un conto bancario oppure se avete acquistato dei titoli liquidi che non perdono valore (titoli di Stato, oro, ecc), non solo il vostro denaro manterrà il suo pieno valore in tempi di turbolenze del mercato, ma sarà anche estremamente liquido, dandovi un facile accesso ai fondi se perdete il vostro lavoro o siete costretti ad accettare un taglio di stipendio.

Inoltre, se avete il vostro denaro, sarete meno dipendenti dal prestito per coprire i costi imprevisti o la perdita del lavoro. La disponibilità di credito tende a prosciugarsi rapidamente quando si verifica una recessione. Una volta che queste cose accadono, utilizzate il vostro fondo di emergenza per coprire le spese necessarie, ma tenete il vostro budget ristretto sulla spesa discrezionale a favore di far durare quel fondo di emergenza e ripristinarlo al più presto.

Vivete alla vostra portata

Può sembrare assurdo dirlo ma se si prende l’abitudine di vivere ogni giorno nei limiti delle proprie possibilità, durante i periodi di congiuntura favorevole, è meno probabile che ci si indebiti quando i prezzi del gas o dei prodotti alimentari salgono e più probabile che si rettifichi la spesa in altri settori per compensare.

I debiti generano più debiti quando non si riesce a pagarli subito (se pensate che i prezzi della benzina o del gas siano alti, aspettate di pagare il tasso percentuale annuo (TAEG) del 12,99% facendo rifornimento con la carta di credito).

Per portare questo principio al livello successivo, se avete un coniuge e siete una famiglia a due redditi, vedete quanto potete avvicinarvi a vivere con il reddito di un solo coniuge. Nei periodi di congiuntura favorevole, questa tattica vi permetterà di risparmiare somme di denaro incredibili (quanto velocemente potreste pagare il mutuo o quanto prima potreste andare in pensione se aveste 30.000 euro in più all’anno da risparmiare)?

Nei periodi di crisi, se un coniuge viene licenziato, andrà tutto bene perché sarà già abituato a vivere con un solo reddito. L’aumento dei risparmi si interromperà temporaneamente, ma il vostro stile di vita frugale può continuare normalmente.

Avere un reddito aggiuntivo

Anche se si ha un ottimo lavoro a tempo pieno, non è una cattiva idea avere una fonte di reddito extra, sia che si tratti di un lavoro di consulenza o di vendita di oggetti da collezione su eBay. Con una sicurezza del lavoro così inesistente al giorno d’oggi, più lavori significano più sicurezza del lavoro. Diversificare i flussi di reddito è importante almeno quanto diversificare i propri investimenti.

Una volta che la recessione colpisce, se si perde un flusso di reddito, almeno si ha ancora l’altro. Forse non guadagnerete tanti soldi come prima, ma ogni piccola cosa vi sarà d’aiuto. Potreste anche uscire dall’altra parte della recessione con un nuovo business in crescita man mano che si presenta l’economia.

Investire a lungo termine

Cosa succede se un calo del mercato riduce i vostri investimenti del 15%? Se non vendete, non perderete nulla. Il mercato è ciclico e, nel lungo periodo, avrete molte opportunità di vendere molto. Infatti, se comprate quando il mercato è in ribasso, potreste ringraziarvi in seguito.

Detto questo, visto che siete vicini all’età pensionabile, dovreste assicurarvi di avere abbastanza soldi in investimenti liquidi e a basso rischio per andare in pensione in tempo e dare alla parte azionaria del vostro portafoglio il tempo di recuperare. Ricordate che non avete bisogno di tutti i soldi per la pensione a 65 anni, ma solo di una parte. Il mercato potrebbe essere in crisi a 65 anni, ma potrebbe essere diretto alle Bahamas per quando avrai 70 anni.

Sii realista sulla tolleranza al rischio

Sì, i guru degli investimenti dicono che le persone in certe fasce d’età dovrebbero avere i loro portafogli allocati in un certo modo, ma se non riesci a dormire la notte quando i tuoi investimenti sono scesi del 15% e l’anno non è ancora finito, potresti dover cambiare la tua asset allocation. Gli investimenti dovrebbero fornirvi un senso di sicurezza finanziaria, non un senso di panico.

Ma aspettate, non vendete nulla mentre il mercato è in ribasso, o metterete a dura prova le perdite. Quando le condizioni di mercato migliorano è il momento di scambiare alcune delle vostre azioni con obbligazioni, o di scambiare alcune delle vostre rischiose azioni a piccola capitalizzazione con azioni blue-chip meno volatili.

Se avete a disposizione denaro extra e volete regolare la vostra asset allocation mentre il mercato è in ribasso, potreste anche essere in grado di trarre profitto dall’infondere denaro in azioni temporaneamente a basso prezzo con un valore a lungo termine. Acquistate a basso prezzo in modo da poter vendere le azioni ad alto prezzo in un secondo momento o tenerle per il lungo periodo.

Fate attenzione a non sopravvalutare la vostra tolleranza al rischio, perché questo vi porterà a prendere decisioni di investimento sbagliate. Anche se siete in un’età in cui “si suppone” che abbiate l’80% di azioni e il 20% di obbligazioni, non vedrete mai i rendimenti che i consulenti d’investimento intendono ottenere se vendete quando il mercato è in ribasso. Questi suggerimenti di asset allocation sono rivolti a persone che possono resistere a lungo.

Diversificare i vostri investimenti

Se non avete tutti i vostri soldi in un unico strumento, le perdite dovrebbero essere mitigate, rendendo meno difficile, dal punto di vista emotivo, superare i cali del mercato. Se possedete una casa e avete un conto di risparmio, avete già un inizio: avete un po’ di soldi in immobili e un po’ di soldi in contanti.

In particolare, cercate di costruire un portafoglio di coppie d’investimento che non siano fortemente correlate, nel senso che quando una è in alto, l’altra è in basso, e viceversa (come azioni e obbligazioni). Questo significa anche che dovreste considerare le classi di attività e le azioni delle aziende che non sono correlate alla vostra occupazione primaria o al vostro flusso di reddito.

Mantenete alto il vostro punteggio di credito

Quando i mercati del credito si stringono, se qualcuno sta per ottenere l’approvazione per un mutuo, una carta di credito o un altro tipo di prestito, saranno quelli con un credito eccellente. Cose come pagare le bollette in tempo, tenere aperte le carte di credito più vecchie e mantenere basso il rapporto tra debito e credito disponibile, vi aiuterà a mantenere alto il vostro punteggio di credito.

Quando i tempi sono duri, mantenete le comunicazioni con i vostri creditori per farli contenti, prendendo accordi per mantenere i vostri conti in buono stato. Molti prestatori e aziende preferirebbero vedervi continuare ad essere clienti piuttosto che dover cancellare il vostro conto come crediti inesigibili. Quindi, anche se siete in crisi, cercate di pagare il mutuo e se proprio dovete rimandare qualcosa rimandate la palestra, il fumo, l’acquisto di un’auto nuova o altri svaghi che vi costano.