Investire nel FinTech, qualche azione da comprare
Fintech
Investire nel FinTech, qualche azione da comprare
  • Post category:Guide

FinTech è una combinazione delle parole finanza e tecnologia, ed è un’ampia categoria composta da aziende che applicano le nuove tecnologie alle imprese finanziarie. Ad esempio, le aziende che sviluppano nuove soluzioni di elaborazione digitale dei pagamenti sono considerate fintech, così come le aziende che costruiscono e gestiscono applicazioni di pagamento da persona a persona.

Il potenziale di fintech è piuttosto alto, anche dopo la crescita dello spazio dei pagamenti senza contanti degli ultimi anni, la maggior parte delle transazioni di pagamento in tutto il mondo avviene ancora in contanti.

E anche se gli istituti di online banking offrono tassi d’interesse e strutture di commissioni tipicamente molto migliori di quelle delle banche tradizionali, la maggior parte dei consumatori continua ad utilizzare il banking basato su filiali per le proprie esigenze finanziarie.

Tipi di azioni FinTech

Fintech è un termine ampio che si riferisce a qualsiasi azienda che applica la tecnologia al mondo della finanza. Molti tipi di società sono sotto l’ombrello di Fintech. Ecco alcuni dei prodotti e dei servizi che offrono:

  • Elaborazione dei pagamenti
  • Online e mobile banking
  • Prestiti online e peer-to-peer (P2P)
  • Pagamenti da persona a persona
  • Software finanziario
  • Servizi finanziari

Cinque investimenti azionari top in FinTech

Il settore Fintech ha un enorme potenziale a lungo termine, per cui può essere difficile trovare le migliori opportunità di investimento. Tenendo a mente questo, ecco cinque titoli fintech che potrebbero fare un’ottima aggiunta al vostro portafoglio.

Square

Negli ultimi anni, il prodotto di Square (NYSE: SQ) si è evoluto da un modo per i commercianti di accettare carte di credito con i loro telefoni cellulari in un ecosistema finanziario individuale e di piccole imprese su larga scala.

L’azienda ora elabora i pagamenti con carta di credito a un tasso annualizzato di oltre 100 miliardi di dollari, ha una fiorente piattaforma di prestito per le piccole imprese (Square Capital) e ha iniziato ad acquisire una seria trazione con i grandi commercianti in aggiunta alla sua clientela principale delle piccole imprese.

Due grandi parti dell’attività di Square sono particolarmente interessanti. La prima è la sua Cash App, con 24 milioni di utenti attivi mensili che si dirigono verso il 2020 e un potenziale virtualmente illimitato per costruire la sua offerta di servizi finanziari per i consumatori. La seconda è Square Online Store, la nuova piattaforma in rapida crescita che aiuta i commercianti di Square a costruire una presenza omnicanale. Inoltre, facilita anche il ritiro sul marciapiede, che potrebbe essere un importante catalizzatore di crescita nel mondo post-COVID.

PayPal

PayPal Holdings (NASDAQ: PYPL) è leader indiscusso nei pagamenti online, ma è molto di più. Da un lato, la sua piattaforma di pagamento Venmo person-to-person è emersa come leader del settore e continua a far crescere la sua massiccia base di utenti a un ritmo mozzafiato. PayPal ha anche acquisito attività complementari, come lo strumento di e-commerce Honey, e sta costruendo delle partnership che potrebbero espandere notevolmente il suo mercato indirizzabile.

PayPal ha oltre 325 milioni di conti attivi, ma il CEO Dan Schulman ritiene che l’azienda possa far crescere questa cifra fino a un miliardo in un futuro non troppo lontano. La pandemia di COVID-19 potrebbe addirittura contribuire ad accelerare la crescita di PayPal, dato che sempre più persone scelgono di fare acquisti online e di inviare denaro ad amici e familiari per via elettronica.

Goldman Sachs

Questo potrebbe sembrare strano: quando si pensa a Goldman Sachs (NYSE: GS), si pensa alla vecchia scuola di Wall Street come al solito (letteralmente l’opposto dell’innovazione fintech). Tuttavia, Goldman Sachs è nel bel mezzo di una transizione al suo modello di business che solo pochi anni fa sarebbe sembrata inverosimile, trasformandosi da banca d’investimento e gestore patrimoniale per l’1% a banca di consumo a pieno titolo.

La piattaforma di risparmio e prestito personale Marcus è stata la prima componente, e la società si è espansa nel 2019 nel settore delle carte di credito come emittente esclusivo della carta di credito Apple (NASDAQ: AAPL).

I prossimi prodotti includono una piattaforma di investimento e conti correnti, e questo potrebbe essere solo l’inizio. E Goldman sta costruendo il suo business dei consumatori in un modo molto fintech (senza una costosa rete di filiali di cui preoccuparsi e con un approccio incentrato sulla tecnologia per massimizzare l’efficienza e il valore per il consumatore).

Green Dot

Green Dot (NASDAQ: GDOT) è una delle più antiche aziende fintech del mercato, meglio conosciuta per essere stata la pioniera della carta di debito prepagata due decenni fa. Il business delle carte di debito dell’azienda rimane ampio, ma sta perdendo quote di mercato a favore di aziende come Square e PayPal, che offrono soluzioni nuove e innovative allo stesso problema.

Tuttavia, Green Dot ha iniziato a cercare di capitalizzare il suo vantaggio chiave (ha una carta bancaria) con mosse come l’introduzione di un conto di risparmio con un rendimento del 2% per i clienti Walmart Money Card e la nomina di un amministratore delegato di grande esperienza a capo delle attività bancarie.

Vale anche la pena di tenere Green Dot sul vostro radar per la sua piattaforma banking-as-a-service (BaaS), che viene utilizzata da aziende come Apple, Uber (NASDAQ: UBER) e Stash. In poche parole, Green Dot permette alle aziende di offrire prodotti bancari senza dover diventare esse stesse banche (si pensi ad Apple Pay Cash). Green Dot permette essenzialmente a queste aziende di utilizzare la propria infrastruttura bancaria per alimentare i propri prodotti, e questo potrebbe essere un settore in grande crescita in futuro.

MercadoLibre

MercadoLibre (NASDAQ: MELI) è spesso indicato come Amazon.com (NASDAQ: AMZN) dell’America Latina, e il soprannome ha certamente senso (l’azienda ha un’attività di e-commerce di massa che continua a crescere a un ritmo impressionante). Tuttavia, è la piattaforma di pagamento Mercado Pago che è più eccitante dal punto di vista di fintech.

Il business elabora un volume di pagamenti di miliardi di dollari ogni trimestre, e sta crescendo rapidamente. E la cosa più incoraggiante è che Mercado Pago sta elaborando ancora più pagamenti al di fuori della piattaforma di e-commerce MercadoLibre che su di essa. Una partnership con PayPal e molte piste d’atterraggio nello spazio dei pagamenti in America Latina fanno sì che la crescita di Mercado Pago potrebbe essere solo all’inizio.

Un grande ETF fintech da considerare

Ogni volta che si ha un’industria in forte crescita e relativamente giovane, può sembrare intimidatorio cercare di scegliere uno o due titoli su cui investire. Un’alternativa che consente di trarre profitto dal boom di fintech senza dover scegliere i singoli titoli è un fondo quotato in borsa, o ETF. Se vi sembra una buona idea, considerate il Global X Fintech Thematic ETF (NASDAQMKT: FINX).

Il fondo investe in un portafoglio di società fintech, che all’inizio del 2020 coprirà più di 30 azioni. Il portafoglio comprende alcuni dei nomi della nostra lista di cui sopra, oltre a diversi altri, come Fiserv (NASDAQ:FISV), Intuit (NASDAQ: INTU), e molti altri di tutte le diverse dimensioni e modelli di business. Il punto è che tutte le aziende hanno un eccellente potenziale di crescita, ma il vostro investimento non verrà schiacciato se una o due di esse non saranno all’altezza delle aspettative.

Un grande spazio per gli investitori in crescita a lungo termine

Per essere chiari, investire in titoli fintech non è per gli investitori con una bassa tolleranza alla volatilità e al rischio. Come ogni nuovo ed entusiasmante settore, è probabile che fintech sia un po’ un giro sulle montagne russe, man mano che il settore matura. Se volete un esempio basta guardare lo scandalo di Wirecard in Germania.

Tuttavia, per gli investitori a lungo termine con una tolleranza al rischio relativamente elevata, i titoli fintech come quelli qui citati possono rappresentare un eccellente mezzo per capitalizzare una delle tendenze di crescita più entusiasmanti del mondo degli affari.