Chiusura lunedì 10 Agosto 2020
13,28 €
Target Price: 36,37 €
Media del giudizio di 31 analisti

Informazioni su RDSA.AS

NomeRoyal Dutch Shell PLC
NazionePaesi Bassi
CurrencyEUR
Data IPO20-07-2005
SettoreEnergy
Capitalizzazione105.425

Tutti i dati seguenti sono stati aggiornati al 11-08-2020

Consensi e Target Price RDSA.AS

Consensi Royal Dutch Shell PLC

GiudizioConsensi
StrongBuy7
Buy15
Hold6
Sell1
StrongSell2
Aggiornati al 21-07-2020

Target Price Royal Dutch Shell PLC

Tra gli analisti che hanno dato i consensi, questo è il range di Target Price assegnato a Royal Dutch Shell PLC

TP MedioTP MaggioreTP Minore
36,3743,1330,00
Aggiornati al 21-07-2020

Analisi tecnica Royal Dutch Shell PLC

SegnaleIndicatori
Buy2
Neutral6
Sell9
Segnale finalesell

Livelli, Supporti e Resistenze RDSA.AS

Livelli storici
10,30
16,33
20,59
27,39

EPS Royal Dutch Shell PLC

PeriodoRealizzatoPrevisto
31-03-20200,370,37
30-06-20190,420,62
30-09-20180,670,71
30-06-20180,560,75

Logo Shell

Royal Dutch Shell PLC, Dutch Koninklijke Nederlandse Shell NV, società petrolifera unificata quotata in borsa, una delle più grandi al mondo, che si occupa di esplorazione, produzione, raffinazione e commercializzazione di petrolio greggio e gas naturale in più di 90 paesi in tutto il mondo. La società produce anche materie prime chimiche per molte industrie. La sede centrale si trova a L’Aia, Paesi Bassi.

Royal Dutch Shell è stata creata nel 2005 da una riorganizzazione del Royal Dutch/Shell Group, un’entità aziendale che dal 1907 era guidata da due società madri, NV Koninklijke Nederlandse Petroleum Maatschappij (Royal Dutch Petroleum Company Ltd.) dell’Aia e Shell Transport and Trading Company, PLC, di Londra. Sotto queste due società madri vi erano società controllate che operavano in tutto il mondo. La principale filiale americana della società era la Shell Oil Company (SOC), fondata nel 1922. La SOC è ancora la più grande filiale della Royal Dutch Shell.

Le due società madri della Royal Dutch Shell iniziarono come organizzazioni rivali alla fine del 19° secolo. Nel 1878 a Londra, Marcus Samuel (1853-1927) rilevò l’attività di import-export del padre (che includeva l’importazione di conchiglie orientali – da cui il nome successivo) e iniziò un’attività secondaria di gestione delle spedizioni di cherosene. Nel 1892 iniziò a gestire le navi cisterna che navigavano verso l’Estremo Oriente e a creare depositi di petrolio e infine (1896) pozzi petroliferi e raffinerie nel Borneo. Nel 1897 formò una società separata per i suoi interessi petroliferi, la “Shell” Transport and Trading Company, Limited, e nel decennio successivo stipulò contratti per forniture di petrolio a Sumatra, Texas, Russia, Romania e altrove. Samuel fu nominato cavaliere nel 1898 e sarebbe diventato visconte Orso Visconte nel 1925.

Nel frattempo, nel 1890 un gruppo di banchieri, uomini d’affari ed ex amministratori coloniali olandesi formò la Koninklijke Nederlandse Maatschappij tot Exploitatie van Petroleumbronnen in Nederlands-Indië (Royal Dutch Company for Exploitation of Oil Wells in the Dutch Indies). Questa società ha sviluppato il suo primo oleodotto e la sua prima raffineria a Sumatra nel 1892, sfruttando i campi petroliferi locali; dopo il 1896, sotto la guida di Hendrik W.A. Deterding (1866-1939), ha iniziato la costruzione di petroliere e di impianti di stoccaggio e la creazione di un’organizzazione di vendita.

Nel 1903 Royal Dutch e Shell fecero la loro prima mossa verso la fusione integrando le loro operazioni di distribuzione e di vendita che coinvolgevano le vendite in Estremo Oriente e la produzione delle Indie Orientali. Nel 1907 la fusione più completa portò al gruppo Royal Dutch/Shell Group guidato dalle due società madri, con Deterding come amministratore delegato generale del gruppo. Nel 1913 le due società insieme, insieme ad altre, avevano raggiunto una posizione di rilievo tra le compagnie petrolifere mondiali, acquisendo aziende produttrici in aree quali Romania, Russia, Iraq, Egitto, Venezuela, Messico, California e Oklahoma e ampliando le operazioni di vendita in Europa, Asia, Australia, Africa e Nord e Sud America.

Per tutto il XX secolo il gruppo ha continuato a cercare nuove riserve, dal Medio Oriente all’Africa, dal Mare del Nord al Nord America, dove ha perforato nel Golfo del Messico e ha estratto le sabbie bituminose in Alberta, Canada. Nel 2004 Royal Dutch/Shell ha annunciato di aver seriamente sopravvalutato le sue riserve comprovate di petrolio e gas. Le stime riviste pubblicate nel corso dell’anno successivo hanno abbassato le stime delle riserve della compagnia fino al 40%. Le cifre più basse hanno ridotto il valore delle azioni della società, spingendo gli azionisti a chiedere una struttura aziendale più aperta e reattiva. Nel 2005 il centenario Royal Dutch/Shell Group è stato sostituito da un’unica società, che ha immediatamente annunciato un ambizioso programma di investimenti in esplorazione e produzione per la ricostituzione delle sue riserve di petrolio e gas. Nel 2015 Royal Dutch Shell ha accettato di acquistare il Gruppo BG, uno dei principali produttori di gas naturale liquefatto (GNL), al fine di consolidare la sua posizione di leader nell’emergente industria del GNL.

Royal Dutch Shell è quotata ad Amsterdam, con il ticket RDSA, a Londra con il ticket RDSA e sul NYSE, con il ticket RDS.A.

Euronext 100, indice (quasi) paneuropeo

Euronext è la più grande borsa valori d'Europa e la sesta al mondo. È stata creata originariamente dalle fusioni delle borse di Amsterdam, Parigi e Bruxelles. Nel corso degli anni si è fusa con diverse altre borse, in particolare con la Borsa di New York, prima di essere acquisita dalla Borsa Intercontinentale. Nel 2014, Euronext è stata scorporata per tornare…

Commenti disabilitati su Euronext 100, indice (quasi) paneuropeo

Dow Jones Global Titans 50 Index

Il Dow Jones Global Titans 50 Index è un indice composto da 50 delle più grandi multinazionali del mondo. S&P Global possiede questo indice così come gli altri indici Dow Jones. S&P seleziona le società per questo indice calcolando criteri specifici come la capitalizzazione di mercato e la fluttuazione libera di ciascuna società, le vendite e i ricavi e i…

Commenti disabilitati su Dow Jones Global Titans 50 Index

Le migliori 100 aziende occidentali dalla classifica Global 500

Spesso ci si riferisce alle varie classifiche mondiali guardando alle aziende che hanno più profitti, che hanno più ricavi oppure semplicemente che hanno una maggiore capitalizzazione. La questione di base, però, è che la maggior parte degli investitori non va OTC e quindi le azioni che riescono ad acquistare arrivano dai seguenti mercati: USAGran BretagnaGermaniaFranciaItaliaSpagnaSvizzeraOlandaPortogallo Si tratta di pochi mercati…

Commenti disabilitati su Le migliori 100 aziende occidentali dalla classifica Global 500
Le migliori 100 aziende occidentali dalla classifica Global 500
Le 100 azioni migliori sui mercati occidentali

Investire nel settore dell’energia

Non si può considerare il settore dell'energia come un'unica entità, perché il termine "energia" copre molti terreni, dalle trivelle petrolifere alle aziende elettriche. Ma se si scava e si osservano i componenti del settore energetico, si trovano opportunità di investimento per qualsiasi tipo di investitore azionario. Ecco un primo passo per capire meglio il settore dell'energia, compresa una breve lista…

Commenti disabilitati su Investire nel settore dell’energia
Investire nel settore dell’energia
Aziende nel mondo dell'energia

Cosa è il FTSE All-Share Index

L'indice FTSE All-Share Index, originariamente noto come FTSE Actuaries All Share Index, è un indice ponderato in base alla capitalizzazione, composto da circa 600 (dal 29 dicembre 2017 i componenti di questo indice sono stati aumentate a 641 società) di oltre 2.000 società quotate alla Borsa di Londra (LSE). Il FTSE All-Share è l'aggregazione dell'Indice FTSE 100 e dell'Indice FTSE…

Commenti disabilitati su Cosa è il FTSE All-Share Index
Cosa è il FTSE All-Share Index
Londra, sede della LSE

Cos’è il Fortune Global 500?

L'indice Fortune Global 500, noto anche come Global 500, è una classifica annuale delle prime 500 aziende del mondo, misurata in base ai ricavi. La lista viene compilata e pubblicata annualmente dalla rivista Fortune. Metodologia Fino al 1989, elencava solo le società industriali non statunitensi sotto il titolo "International 500", mentre la Fortune 500 conteneva e contiene ancora esclusivamente società…

Commenti disabilitati su Cos’è il Fortune Global 500?
Cos’è il Fortune Global 500?
Fortune Global 500

Fine dei contenuti

Non ci sono più pagine da caricare