Cosa è la lista Fortune 500
Fortune 500
Cosa è la lista Fortune 500
  • Post category:Guide

La rivista Fortune 500 è la lista annuale di 500 delle più grandi aziende statunitensi classificate per fatturato totale per i rispettivi anni fiscali. L’elenco è compilato utilizzando i dati più recenti relativi alle entrate e comprende sia le aziende pubbliche che quelle private con dati sulle entrate pubblicamente disponibili. Essere un’azienda Fortune 500 è ampiamente considerato un marchio di prestigio.

Le basi di Fortune 500

Il sondaggio Fortune 500 include società che sono costituite e operano negli Stati Uniti e presentano i rendiconti finanziari ad agenzie governative, sia quotate in borsa che private. Sono escluse le società private che non presentano il bilancio ad agenzie governative, le società straniere, le società statunitensi consolidate da altre società e le società che trascurano di presentare un bilancio completo per almeno tre trimestri dell’anno fiscale in corso.

A partire dal 2019, le società sono classificate in base alle entrate totali per i rispettivi anni fiscali, come indicato nei loro 10.000 rendiconti finanziari.

Nel corso della sua storia, più di 1.800 società americane sono state inserite nella lista Fortune 500. La lista è cambiata radicalmente rispetto alla prima Fortune 500 pubblicata nel 1955. Fusioni e acquisizioni, cambiamenti nella produzione e fallimenti hanno tolto le aziende dalla lista. L’impatto di una recessione può anche eliminare più aziende da singoli settori. La lista di Fortune 500 può spesso essere un segno rivelatore di quanto sia forte l’economia o se c’è stata una ripresa economica dopo anni di scarsa performance.

Le aziende Fortune 500 rappresentano, tutte insieme, i due terzi del PIL degli Stati Uniti con 12,8 trilioni di dollari di ricavi, 1,0 trilioni di dollari di profitti e 21,6 trilioni di dollari di valore di mercato. Diventa facile capire perché questa lista ha tutta questa importanza.

La storia di Fortune 500

Nel 1955 è stata pubblicata la prima lista Fortune 500. L’idea della lista venne a Edgar P. Smith, assistente del direttore della rivista Fortune. L’idea di Smith decollò e fornì le basi per la popolare lista annuale.

Le liste originali di Fortune 500 contenevano solo aziende che erano nei settori manifatturiero, minerario ed energetico, limitando l’inclusione di molte grandi aziende. Nella lista originale Fortune 500 del 1955, General Motors (GM) era la prima azienda con un fatturato annuo di 9,8 miliardi di dollari. Per ottenere un posto nella lista, un’azienda doveva produrre 49,7 milioni di dollari di entrate annuali.

Il grande cambiamento del 1994

Nel 1994, il Fortune 500 ha subito il suo più grande cambiamento. Il nuovo elenco ha continuato a includere aziende dei settori manifatturiero, minerario ed energetico originari, ma per la prima volta ha incluso anche società di servizi.

Questo cambiamento nel 1994 ha avuto un forte impatto sulla lista di Fortune 500 per il futuro. Ad esempio, in quell’anno, le società di servizi costituivano 291 delle 500 voci. Tre delle nuove società di servizi incluse per la prima volta sono addirittura entrate nella top 10 della Fortune 500. Wal-Mart era la numero 4, AT&T la numero 5 e Sears Roebuck & Co. la numero 9. Wal-Mart ha trascorso diversi anni al numero 1, una posizione che non avrebbe occupato se questo cambiamento non si fosse verificato.

I primati di Fortune 500

Oltre a classificare i più redditizi, la lista identifica i suoi nuovi arrivati, i più grandi datori di lavoro e i salti più grandi. Sul sito web di Fortune, gli utenti possono filtrare i risultati in molti modi, ad esempio identificando le aziende con CEO donne, i fondatori come CEO, la forte crescita dei posti di lavoro, così come molte altre metriche.

La classifica Fortune 500 del 2019

Queste le prime 10 aziende del 2019, tanti i nomi uguali a quella del 2018:

Pos.AziendaFatturato
(in mlrd di $)
1WalMart514,4
2Exxon Mobil290,2
3Apple265,6
4Berkshire Hathaway247,8
5Amazon.com232,8
6UnitedHealth Group226,2
7McKesson208,3
8CVS Health194,6
9AT&T170,7
10AmerisourceBergen167,9
Classifica Fortune 500 del 2019

Classifica Fortune 500 del 2018

Questa che segue è la top ten delle aziende americane del 2018:

Pos.AziendaFatturato
(in mlrd di $)
1WalMart500,3
2Exxon Mobil244,3
3Berkshire Hathaway242,1
4Apple229,2
5UnitedHealth Group201,1
6McKesson198,5
7CVS Health184,7
8Amazon.com177,8
9At&T160,5
10General Motors157,3
Classifica Fortune 500 del 2018