Come diversificare il portafoglio
Diversificazione in finanza
Come diversificare il portafoglio
  • Post category:Guide

“Non mettere tutte le uova in un paniere” è un consiglio di investimento saggio. Consiglia all’investitore di pensare a dove investire il proprio denaro e al tipo di portafoglio complessivo che sta costruendo. In altre parole, se state investendo, assicuratevi di diversificare e di investire in diversi titoli e attività.

La diversificazione è essenziale per qualsiasi strategia d’investimento di successo. La diversificazione offre un’opportunità sia per la protezione che per la crescita all’interno dei vostri investimenti.

Che cos’è la diversificazione?

La diversificazione si riferisce alla pratica di acquistare diversi tipi di attività. Questi diversi asset costituiscono il vostro portafoglio.

La diversificazione può essere effettuata in molti modi, a cui arriveremo in un attimo. Ma la parte più importante dell’avere investimenti diversificati è che fornisce una certa protezione al vostro portafoglio.

Se mettete tutte le vostre uova in un unico paniere e quel paniere viene buttato giù dal tavolo, tutte le vostre uova saranno rotte. Se aveste messo solo metà delle vostre uova in quel paniere e aveste messo l’altra metà in un cartone nel frigorifero, con la caduta del paniere avreste ancora metà delle vostre uova al sicuro nel frigorifero.

È la stessa cosa per i vostri investimenti. Se investite solo in azioni (e magari su una sola azione), potreste perdere tutto. Diversificare significa che qualsiasi perdita catastrofica in un’area non cancellerà tutti i vostri investimenti.

Come potete diversificare i vostri investimenti?

Creare un piano di investimento diversificato non è lo stesso per tutti. Ciò che funziona meglio per voi dipenderà da diversi fattori, come l’età, il sesso, gli obiettivi di pensionamento e il reddito.

Per iniziare, dovreste capire in quali tipi di attività siete interessati a investire. Quando si tratta del mercato azionario, ci sono molte scelte, ma le tre principali lo sono:

  1. Azioni: parziale proprietà in una società
  2. Obbligazioni: prestiti che gli investitori fanno a enti come un governo o una società
  3. Materie prime: prodotti, come il grano, il petrolio o l’oro

Per fare un ulteriore passo avanti nella diversificazione, è possibile diversificare anche all’interno di un’unica classe di attività. Prendete ad esempio le azioni. Avete la possibilità di acquistare un fondo comune d’investimento o una singola azione individuale. Potete acquistare azioni Nike e potete acquistare un fondo comune d’investimento. Ora avete due diversi tipi di azioni. Se Nike fallisce, perderete denaro in quella partecipazione, ma avrete comunque il vostro investimento in un fondo comune d’investimento.

Oppure, mantenendo l’esempio di Nike, potreste destinare il 20% del vostro capitale a ognuna delle azioni concorrenti: Adidas, Kering (Puma e altri brand) e la stessa Nike; il restante 40% potrebbe andare su altri settori lontani dalla moda. Quanta probabilità c’è che crollino in contemporanea i 3 maggiori brand di sportswear? Se crolla l’intero mercato avrete comunque il 40% in un’altro settore.

Distribuire i vostri investimenti in ognuno di questi tipi di attività è solo un modo per diversificarli. Di seguito sono riportati alcuni altri esempi di diversificazione.

Allocazione delle attività

Uno dei modi più semplici per diversificare è l’asset allocation. È possibile utilizzare un fondo di asset allocation che utilizza una percentuale predeterminata di azioni e obbligazioni. Ad esempio, un fondo 60/40 investe il 60% in azioni e il 40% in obbligazioni.

Questi tipi di allocazioni si basano sulla moderna teoria di portafoglio. Sono considerati i migliori in una strategia di buy-and-hold. Per saperne di più sulla migliore strategia di asset allocation per le vostre esigenze, rivolgetevi a un consulente finanziario.

Investire in un mix di ETF e fondi comuni di investimento

Investire in un mix di diversi fondi negoziati in borsa (ETF) o fondi comuni d’investimento vi permette di personalizzare il vostro portafoglio d’investimento. Gli ETF e i fondi comuni d’investimento sono generalmente più diversi rispetto all’acquisto di una o due azioni.

Dovreste investire il vostro denaro in almeno cinque diversi ETF o fondi. Assicuratevi di non avere più del 25% del vostro denaro in uno di essi. In questo modo, potete ripartire il vostro rischio su diverse classi di attività.

Investire in società e attività estere

La maggior parte degli investitori è incline a investire solo in attività nazionali. Ma se volete diversificare veramente il vostro portafoglio, assicuratevi di investire anche sui mercati internazionali. Mentre gli Stati Uniti sono il paese più grande in termini di capitalizzazione di mercato, le società globali svolgono un ruolo essenziale sui mercati. Ed è bene avere una certa esposizione verso altri mercati.

Variare i vostri investimenti in base alle dimensioni dell’azienda

Oltre a investire in diverse attività, si dovrebbe anche investire in diverse dimensioni e tipologie di società. Potreste farlo acquistando un mix di azioni da società più grandi, oltre che da alcune società meno note. Si possono anche detenere azioni in diversi settori, come la sanità, l’energia o i rivenditori al dettaglio. Inoltre, tenete presente il rischio e la maturità di un’azienda. Una società che ha appena emesso un’offerta pubblica di acquisto (IPO) potrebbe avere il miglior potenziale di rendimento, ma potrebbe anche avere un enorme rischio di caduta delle sue azioni. Se investite in un’azione rischiosa, assicuratevi di bilanciarla investendo in un’azione o in una classe di attività più matura.

Il lato negativo della diversificazione

Quando si diversifica, è importante non distribuire troppo. La diversificazione non è a prova di proiettile per i vostri investimenti, e non significa che i vostri investimenti non scendono di valore.

Diffondere il vostro denaro su troppi investimenti può farvi perdere la crescita. Diciamo che avete investito solo 100 dollari in 5.000 azioni diverse. Se si fa bene, non guadagnerete così tanto, perché il vostro investimento iniziale non è così alto. Ma se avessi 10.000 dollari investiti in 50 azioni, guadagneresti molto di più se uno (o più) facesse bene. Troppa diversificazione può incasinare i vostri profitti.

La diversificazione offre una certa protezione, ma non vi protegge completamente da un generale declino del mercato. Nel caso di un crollo totale del mercato, in cui il mercato diminuisce e la gente vende i propri investimenti “più sicuri” come le obbligazioni, la diversificazione non vi proteggerebbe affatto, in quanto tutte le classi di attività si ridurrebbero allo stesso tempo. Per un esempio guardate marzo 2020 e l’effetto del Covid-19.

La diversificazione è ancora la strategia di investimento più sicura

Diversificare è più facile di quanto sembri, e ogni investitore può diversificare i propri investimenti come vuole. Costruire un portafoglio diversificato è un modo per proteggere i vostri investimenti e vi offre un’eccellente possibilità di trovare un investimento in crescita. Prendete in considerazione tutti i vostri obiettivi finanziari e la situazione attuale e costruite un portafoglio diversificato che funzioni per voi.